Monte Pizzoc 1.565 m s.l.m.
METEO

"Cari amici del rifugio Città di Vittorio Veneto, dopo l’estate di San Martino l’autunno avvolge tutti noi con i suoi colori di color oro e rame.
È giunto il momento per noi di riposare, in attesa che un bianco manto di neve avvolga questi meravigliosi luoghi per custodirne quelle energie da cui tutti potremo trarre rinnovamento con l’avvento della primavera. Un grande grazie a tutti voi dalla famiglia Covre"

Il vostro momento nell'incanto del Pizzoc

Che proveniate da una lunga camminata tra i sentieri del bosco, o che vogliate passare una giornata respirando dell'aria pulita vivendo la serenità del Pizzoc, noi del Rifugio "Citta di Vittorio Veneto" saremo pronti a offrirvi ristoro, per una veloce sosta al bar gustando una deliziosa fetta di torta bevendo un caffè, o proponendovi il nostro menù di piatti tipici sia a pranzo che a cena.

Disponiamo della possibilità di farvi passare una o più notti in una delle camerate presenti nel rifugio, oppure, per chi volesse una situazione più intima, in camera matrimoniale. Dopo la notte ad attendervi ci sarà una buona e ricca colazione e come costante sarà sempre presente la nostra disponibilità e cortesia nel far sentire tutti i visitatori a proprio agio e soddisfatti del servizio.

Come arrivare

A PIEDI

  • Via classica, lungo l’altavia 6, chiamata dell’ Agnelezza o panoramica. Raggiungibile dalla Valscura (Maren o Nove), dalle Briglie (Sonego) o dalla costa di Serravalle (Sant’Augusta o costa di Fregona);
  • Direttissima, partendo dalle Briglie;
  • Variante direttissima per la Tana del Lupo, deviazione dopo l’Agnelezza;
  • Voltetta, partendo dalle Spesse (Nove) e arrivando poco sotto casera Taffarel sui prati dell’Agnelezza. Sentiero antico usato inizio novecento dagli abitanti di Nove per raggiungere la cava in vetta;
  • Costiera, partendo dalla Vascura (Maren) e arrivando all’inizio dei prati dell’Agnelezza;
  • Terre nere, partendo dalle Briglie e arrivando in Cadolten. Poi seguendo il Berry si arriva in cima, passando per il monte Cros.

IN AUTO

  • Da l’uscita autostradale Vittorio Veneto sud, seguire indicazioni per “Cansiglio”, passare Fregona, proseguire per la SP 422 fino a località Crosetta (circa 15 km in salita), percorrere altri 400 m e svoltare a sinistra in direzione “Monte Pizzoc”, Rifugio Vittorio Veneto. La strada prosegue per qualche chilometro nel bosco. All’unico bivio in piano svoltare a destra, sempre in direzione “Rifugio Vittorio Veneto” . Al bivio in prossimità della cima tenere la sinistra e dopo circa 200 metri apparirà l’edificio con l’ampio piazzale per il parcheggio.
 

Escursioni principali

  • a Vallorch (Villaggio Cimbro), 1118 m, ore 1.45-2 E: su carrareccia alle Casere Pizzoc e Casera Oselada e con sent. F3-F-F1 per Vallon de le Ortighe e Vallon Vallorch
  • al rifugio-casera Mezzomiglio, 1275 m, ore 1.45-2 E: su carrareccia alle Casere Pizzoc e con sent. 980-H3 per Col de la Feda e poi su carrareccia (s. 980) e a sinistra (sopra casera Prese) con sent. 922 in breve al rifugio

News

Serata gastronomica

Giovedì 23 settembre vi aspettiamo per una serata gastronomica interamente dedicata alla tagliata di manzo. Un piatto sempre attua...

Augurio per quest'anno

Un augurio a tutti per questo nuovo anno, che sia luminoso e ricco di emozioni. Un grazie speciale al nostro affezionato cliente Alan per la ...

I tramonti di fine ottobre

I tramonti di fine ottobre #rifugio #rifugiomontepizzoc #cansiglio #cansiglioforest #fregona #vittorioveneto #formeniga #treviso #montagna#...

Conclusione della stagione

Siamo giunti alla conclusione della stagione, è stata un’estate ricca di emozioni e soddisfazioni possibili anche grazie a voi, i nostri clienti.


Servizi

Ristorante
80 posti
30 esterni

Pernottamento
23 posti letto

Wi-Fi
è possibile usufruire
gratuitamente della rete

5 Bagni
e 3 Docce