Monte Pizzoc 1.565 m s.l.m.
METEO

"Cari amici del rifugio Città di Vittorio Veneto, desideriamo ringraziare tutti voi per quei momenti indimenticabili che avete reso unici grazie alla vostra presenza.
La stagione ci invita a seguire i ritmi della natura affidandoci al riposo della stagione invernale.
Vi attenderemo con forze rinnovate nella primavera del 2021.
Giunga a tutti voi il nostro più grande grazie ed un augurio di poterci presto rivedere."

La famiglia Covre



Il vostro momento nell'incanto del Pizzoc

Che proveniate da una lunga camminata tra i sentieri del bosco, o che vogliate passare una giornata respirando dell'aria pulita vivendo la serenità del Pizzoc, noi del Rifugio "Citta di Vittorio Veneto" saremo pronti a offrirvi ristoro, per una veloce sosta al bar gustando una deliziosa fetta di torta bevendo un caffè, o proponendovi il nostro menù di piatti tipici sia a pranzo che a cena.

Disponiamo della possibilità di farvi passare una o più notti in una delle camerate presenti nel rifugio, oppure, per chi volesse una situazione più intima, in camera matrimoniale. Dopo la notte ad attendervi ci sarà una buona e ricca colazione e come costante sarà sempre presente la nostra disponibilità e cortesia nel far sentire tutti i visitatori a proprio agio e soddisfatti del servizio.

Come arrivare

A PIEDI

  • Via classica, lungo l’altavia 6, chiamata dell’ Agnelezza o panoramica. Raggiungibile dalla Valscura (Maren o Nove), dalle Briglie (Sonego) o dalla costa di Serravalle (Sant’Augusta o costa di Fregona);
  • Direttissima, partendo dalle Briglie;
  • Variante direttissima per la Tana del Lupo, deviazione dopo l’Agnelezza;
  • Voltetta, partendo dalle Spesse (Nove) e arrivando poco sotto casera Taffarel sui prati dell’Agnelezza. Sentiero antico usato inizio novecento dagli abitanti di Nove per raggiungere la cava in vetta;
  • Costiera, partendo dalla Vascura (Maren) e arrivando all’inizio dei prati dell’Agnelezza;
  • Terre nere, partendo dalle Briglie e arrivando in Cadolten. Poi seguendo il Berry si arriva in cima, passando per il monte Cros.

IN AUTO

  • Da l’uscita autostradale Vittorio Veneto sud, seguire indicazioni per “Cansiglio”, passare Fregona, proseguire per la SP 422 fino a località Crosetta (circa 15 km in salita), percorrere altri 400 m e svoltare a sinistra in direzione “Monte Pizzoc”, Rifugio Vittorio Veneto. La strada prosegue per qualche chilometro nel bosco. All’unico bivio in piano svoltare a destra, sempre in direzione “Rifugio Vittorio Veneto” . Al bivio in prossimità della cima tenere la sinistra e dopo circa 200 metri apparirà l’edificio con l’ampio piazzale per il parcheggio.
 
 

Escursioni principali

  • a Vallorch (Villaggio Cimbro), 1118 m, ore 1.45-2 E: su carrareccia alle Casere Pizzoc e Casera Oselada e con sent. F3-F-F1 per Vallon de le Ortighe e Vallon Vallorch
  • al rifugio-casera Mezzomiglio, 1275 m, ore 1.45-2 E: su carrareccia alle Casere Pizzoc e con sent. 980-H3 per Col de la Feda e poi su carrareccia (s. 980) e a sinistra (sopra casera Prese) con sent. 922 in breve al rifugio

Servizi

Ristorante
80 posti
30 esterni

Pernottamento
23 posti letto

Wi-Fi
è possibile usufruire
gratuitamente della rete

5 Bagni
e 3 Docce